Articolo Cerchio Firenze 77 Francesco Baroni

  • View
    32

  • Download
    3

Embed Size (px)

Text of Articolo Cerchio Firenze 77 Francesco Baroni

  • Koninklijke Brill NV, Leiden, DOI: 10.1163/156798911X581225

    ARIES . () ARIES

    www.brill.nl/arie

    Tra esoterismo, New Age e mistica cristiana:le dottrine del Cerchio Firenze

    Francesco BaroniIstituto Italiano per gli Studi Storici, Naples

    Abstract

    One of the most interesting features of the th-century esoteric revival in Italy is therise of a lively spiritualist culture. Many spiritualist groups, while still paying attentionto physical phenomena (levitation, apports, etc.), produced a rich doctrinal literature ofincreasingly sophisticated content. The Cerchio Firenze is certainly the most famousamong these groups. It emerged around the Florentine medium Roberto Setti ()and was active throughout the s, the s and the s.The doctrines exposed by theMasters to the participants in the sances show a complex interweaving of esoteric themes,mystical ideas and scientic concepts that made the works of Cerchio highly successful,and comparable to the great classics of th-century channeling, such as Jane RobertssSeth books.

    Keywordsesotericism; spiritualism; New Age; Cerchio Firenze ; Roberto Setti; Jane Roberts

    Introduzione

    NellItalia del secondo Novecento esiste un ricco lone di movimenti spiri-tici autoctoni. A questi movimenti legata, in alcuni casi, uningente lettera-tura sapienziale, dettata dalle entit che si presentavano alle sedute media-niche e che, veicolata da appositi canali editoriali, riuscita spesso a rag-giungere un vasto pubblico interessato ai temi dellesoterismo e della spiritua-lit.1

    1) Per un elenco di questi gruppi ed autori, si veda la sezione (Spiritismo e parapsicolo-gia) dellEnciclopedia delle religioni in Italia, ,ma anche i volumi di Alfredo Ferraro,in particolare Parapsicologia e spiritismo, .

  • Francesco Baroni / ARIES . ()

    La storia di questi movimenti e di questa letteratura, che sintreccia siste-maticamente con quella dei milieux parapsicologici e delle case editrici dettedi frontiera, non stata ancora narrata estensivamente in quanto fenomenostorico-culturale specico. Non si trovano riferimenti ad essa nei testi specia-listici recenti, ad esempio nei principali dizionari dedicati alle correnti esoteri-che, come ilDictionary of Gnosis andWestern Esotericism (), n nel volumi-noso, e per molti versi rimarchevole, venticinquesimo tomo degli Annali dellaStoria dItalia di Einaudi (), dedicato all Esoterismo, che pure dedicaun capitolo allo spiritismo, ma limitandosi allOttocento.2 Lunica monogra-a specicamente dedicata alla storia dello spiritismo in Italia di cui siamo aconoscenza non varca la soglia del primo dopoguerra.3

    In mancanza di una compiuta narrazione storiograca sullo spiritismo ita-liano del Novecento, sul suo background sociale e sui suoi rapporti con le varieistanze della cultura del tempo, il lettore deve quindi rifarsi alle voci, peral-tro di eccellente fattura, dedicate a vari gruppi spiritici italiani nella Enciclo-pedia delle religioni in Italia (, ), voci che prendono in esame anchemolti movimenti provenienti dallestero (spiritismo kardecista, Scuola scien-tica Basilio, etc.) e che comunque, conformemente allimpostazione enci-clopedica dellopera, non si congurano come una vera e propria storia .4

    In questa sede non possiamo ovviamente arontare un simile argomento,che meriterebbe senzaltro studi approfonditi. Ci soermeremo su un unicocaso, quello del pi noto tra i gruppi spiritici italiani del Novecento, il cosid-detto Cerchio Firenze , e sulla letteratura da esso prodotta. Di questultimatenteremo di descrivere le articolazioni dottrinali fondamentali (antropolo-gia, cosmologia, metasica) nonch le principali fonti di ispirazione (esote-rismo, dottrine orientali, mistica cristiana, nuovi modelli della sica, modellidella personalit della prima psicologia scientica). Inne, azzarderemo qual-che parallelismo con altre correnti dello spiritismo e del channeling della stessaepoca, per mettere in risalto la presenza di alcune tendenze evolutive generaliproprie alla letteratura medianica della seconda met del Novecento.5

    2) Cigliana, Spiritismo e parapsicologia nellet positivistica.3) Biondi, Tavoli e medium.4) Cfr. Enciclopedia delle religioni in Italia, .5) Con questultima espressione vogliamo indicare la letteratura prodotta tanto da gruppispiritici classici quanto da autori che sispirano maggiormente al channeling, e che storica-

  • Francesco Baroni / ARIES . ()

    Il Cerchio Firenze e Roberto Setti

    Lespressione Cerchio Firenze in primo luogo un marchio editoriale,e come tale servita a designare i rmatari di un ingente corpus letterario,pubblicato in sette volumi fra il e il , poi ampliato dalla Scuoladel Cerchio negli anni successivi.6 In senso lato, tuttavia, tale espressioneindica il gruppo che si riun per oltre trentanni attorno alle comunicazioni delmedium orentino Roberto Setti (). da tali sedute medianicheche scaturisce, appunto, il contenuto dei volumi del Cerchio Firenze .

    Dettati da una serie di sedicenti entit disincarnate ad un Roberto Setti instato di trance, composti con coerenza interna e con unevidente progressionetematica, i libri del Cerchio illustrano una teoria generale della realt, diorientamento fortemente spiritualista.

    Questa letteratura suscit un certo clamore nellItalia degli anni Settanta eOttanta,7 il che pu di primo acchito sorprendere, se consideriamo il fattoche lo spiritismo, allepoca, sembrava gi un movimento desueto (benchquesta sia probabilmente unimpressione errata),8mentre il channeling non eraancora sbarcato nella penisola.9 Tralasciando il fascino esercitato dal presuntofenomeno paranormaleche pure un fattore da tenere in considerazioneci pare di poter dire che il contenuto di tali libri abbia suscitato interessesoprattutto per la sua originalit intrinseca, derivante dal conuire intelligente

    mente, nellItalia del Novecento, va dai primi epigoni di Kardec sino ai pi recenti tentatividi esplorare, con i metodi dellipnosi regressiva, un inconscio visto come una porta apertaai ricordi di vite passate e al contatto con entit angeliche e spirituali. Come illustrazionedi queste ultime tendenze, si vedano i recenti volumi di Angelo Bona, psicoterapeuta epresidente dellAssociazione Italiana Ipnosi Regressiva (cfr. in particolare Bona, Il palpitodellUno).6) Per una lista di questi volumi, tutti pubblicati dalle Edizioni Mediterranee di Roma,cfr. la bibliograa in coda.7) Il primo libro della serie, Dai mondi invisibili (), ha conosciuto ben nove ristampetra il e il , pi una ristampa della seconda edizione (). Il secondo volume,Oltre lillusione (), stato ristampato sei volte tra il e il , e una volta nellaseconda edizione (). Il settimo volume, Maestro, perch? (), che costituisce unasorta di compendio delle dottrine del Cerchio, ha conosciuto sette edizioni tra il eil , lultima delle quali ristampata due volte.8) Rimandiamo qui alla gi citata Enciclopedia della religioni in Italia, .9) Ledizione italiana del classicoThe Seth Material () di Jane Roberts, pubblicata dalleEdizioni Mediterranee con il titolo Dialoghi con Seth nella traduzione di Massimo Biondi, infatti del .

  • Francesco Baroni / ARIES . ()

    di una serie di spunti dottrinali diversi. Prima di analizzare queste dottrine,tuttavia, opportuno spendere qualche parola sulla medianit di Roberto Settie sulla formazione e le attivit del Cerchio Firenze .10

    Roberto Setti nasce il novembre a Firenze, nel rione di S. Jacopino.Le sue facolt medianiche si manifestano per la prima volta il maggio .La madre di Roberto, in seguito alla scomparsa del glio Ruggero, decide ditentare una seduta spiritica per mettersi in contatto con lui. Riunitisi in cerchioattorno ad un tavolino, i familiari vedono il tavolo alzarsi e ondeggiare.11Successivi tentativi riveleranno lidentit del medium: si tratta appunto delgiovane Roberto, che allepoca ha quindici anni ed iscritto ad un istitutoper geometri.12

    Nelle prime sedute la comunicazione avviene per via tiptologica, cio attra-verso linterpretazione dei colpi battuti dal tavolino. Setti passa in seguito allascrittura automatica e quindigi alla ne del alla trance ad incorpo-razione.13 Dal in poi tutte le sedute vengono registrate con un magneto-fono, quindi trascritte.14

    Dal , le riunioni si tengono denitivamente presso Luciana, la sorelladel medium, nella villa Tibi dabo di Ceppeto (Sesto Fiorentino), dove possibile accogliere un numero crescente di partecipanti e di osservatoriesterni. A partire dal , questi ultimi forniscono resoconti dettagliati dellesedute in diverse riviste di parapsicologia (Gli Arcani, Luce e ombra, Il giornaledei misteri), attirando lattenzione del pubblico sui fenomeni medianici cheavrebbero caratterizzato le riunioni del Cerchio. Tali fenomeni rientrano nellacasistica parapsicologica classica: telepatia, visione a distanza, precognizione,levitazioni del medium. Il fenomeno per eccellenza era tuttavia lapporto,ovvero la materializzazione di un oggetto tra le mani del medium, o comunquenel luogo in cui avveniva la seduta. Spesso si trattava di monili dedicati agliospiti presenti. In tutto larco della medianit di Roberto Setti, secondo la

    10) Per maggiori informazioni rimandiamo il lettore al volume Cerchio Firenze , Oltreil silenzio, che contiene una sezione biograca dedicata alle varie tappe della vita di Setti,curata dalla sorella Luciana. Si vedano inoltre i vari volumi di testimonianze (in particolareBonora, Con amore, per amore e Landi & Giannini, Testimonianze e riessioni sul CerchioFirenze , fondamentali per conoscere la storia del Cerchio), e inne lepistolario di Setti(Campani Setti, Gocce di saggezza).11) Cerchio Firenze , Oltre il silenzio, .12) Ibidem, .13) Ibidem (cfr. anche Campani Setti, Gocce di saggezza, ).14) Ibidem, . Molte registrazioni delle sedute sono ora disponibili sotto forma di le audiosul sito del